Arredare il bagno: quale stile usare?

L’arredamento per ambiente più intimo della casa, spesso è anche il più trascurato.  Certo, ha molti vincoli, a partire dagli attacchi e dal posizionamento dei sanitari, ma proprio per questo va curato fin nei minimi dettagli per poter essere accogliente e comodo. Per darvi un’idea sulle scelte che si possono fare, vi elenchiamo una serie di stili che potrebbero darvi qualche spunto.

Stile minimalista

Linee pulite, complementi ridotti al minimo, ampio spazio alla luce. Un ambiente dominato dai sanitari, da una doccia semplice  ma spaziosa, colori neutri, mobili sottolavello , preferibilmente in versione a giorno o con giochi di pieno e vuoto. È il genere di stile adatto alle sale da bagno grandi, ma piacevole anche per i bagni piccoli poiché accentuano la luminosità e lo spazio.

Stile moderno

Adatto a chi ama i colori accesi e le forme alla moda. Ovviamente c’è da considerare che, quello che è moderno oggi, non lo sarà più fra 10 anni quindi potete fare due scelte: o cambiare arredamento bagno ogni 10 anni, oppure (molto più semplice) scegliere delle linee classiche, arricchendole con accessori moderni che cambino aspetto al bagno. Per esempio, se per i rivestimenti e i pavimenti utilizzate colori neutri, senza decorazioni, non correrete il rischio di doverli cambiare presto, così pure se utilizzate sanitari dalle linee classiche. Per rendere l’ambiente moderno basta aggiungere mobili dai colori vivaci, specchi con cornici importanti che arredino, tappeti che donano colore, accessori dalle figure geometriche estrose e giocare sapientemente con l’illuminazione.

Stile country

Stiamo parlando di una formula non adatta a tutte le case, ci vuole un’atmosfera particolare per accogliere un ambiente country. È sicuramente adatto per un casale in campagna, uno chalet o comunque in un’abitazione rigorosamente rustica. Un pavimento in mattoni o pietra, pareti in mattone o sasso, tinte pastello o legno naturale, rubinetteria in ottone satinato o, ancor meglio, brunita, qualche contenitore in legno e il gioco è fatto. L’ambiente bagno sarà molto caldo, accogliente e piacevole a patto che non si esageri con le decorazioni, altrimenti si rasenta il kitsch.

Stile rustico

È adatto, come lo stile country, agli ambienti di montagna, casali, chalet e similari, ma gioca sulle tinte del legno scuro e della pietra, anche per il pavimento e il rivestimento. In questo caso, più che di mobili, parliamo di mensole ricavate  da nicchie in pietra o antiche assi riciclate. In tale genere di bagno è concesso osare con le docce o le vasche rivestite in sasso, oppure lavelli scavati in enormi pietre ma, attenzione, come sempre tutto il contorno deve mantenere lo stesso stile. Lo stile rustico, visto  i suoi toni scuri, non è  adatto ai bagni di piccole dimensioni.

 

Releated Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *