Bagno pratico? Sì se tutto è a portata di mano

Il bagno pratico è progettato in modo da avere sempre tutto a portata di mano. Gli accessori bagno, infatti devono essere tutti raggiungibili comodamente, senza dover girare per casa.

Quali sono gli accessori doccia utili?

Quando siete sotto il getto della doccia dovete avere tutto vicino a voi, non dovete uscire dal box per cercare la saponetta, il bagnoschiuma, i prodottixcapelli, la spugna, ecc. tutto deve essere all’interno del box. In questo caso, se la doccia non ha un’anta attrezzata, si può ricorrere ai porta oggetti in acciaio o plastica. Quelli in plastica li sconsiglio perché  sono davvero brutti e poi si rovinano facilmente. Quelli in acciaio, invece, sono molto più carini, si trovano in diversi modelli e grandezze. Esistono sia con le ventose da appiccicare alle piastrelle (ma dopo poco le ventose non tengono più e lo trovate sempre in  terra), con i ganci in modo da appenderli ad un lato della doccia libero oppure da fissare al muro. Quelli da appendere sono la soluzione migliore se non volete bucare il muro e rischiare di rompere una piastrella. Attenzione all’altezza, prendeteli che possano ospitare bottiglie varie di detergente o similari.

Un mobile da bagno

In un bagno comodo non deve mai mancare un armadio abbastanza capiente da contenere tutto quello che si utilizza in quella stanza. Se l’ambiente è piccolo potete optare per un arredamento per bagno moderno che gioca molto sullo spessore e sulla sospensione. Cosa deve contenere l’armadietto bagno? Sicuramente tutto quello che serve per la gestione dei capelli: spazzole, pettini, phon, piastre, ecc. A questi vanno aggiunti gli articoli necessari all’igiene personale come spazzolini, dentifricio, saponette, detergente, ma anche gli asciugamani perché è antipatico dover correre per casa, tutti bagnati, alla ricerca di un telo da bagno. ah, non dimenticate la carta igienica!

Caldo tepore

La sala da bagno è l’ambiente che necessita, più di altri, del tepore: lavarsi con il freddo è poco piacevole. Per questo motivo è bene utilizzare un piccolo termoconvettore che deve essere a norma, certificato e posizionato lontano dall’acqua, in un luogo sicuro dove non possa essere raggiunto dagli schizzi. Ovviamente non va mai toccato con mani bagnate. Lo accendete prima di entrare nella cabina doccia e lo spegnete una volta asciugati.

Morbidi tappeti

Il tappeto all’uscita della doccia o della vasca è un piacere, ammettiamolo, specialmente se è soffice e morbido. È utile per non bagnare il pavimento, ma anche per non rischiare di scivolare su una piastrella bagnata. Anche il tappeto, però, deve rispondere a determinati canoni per non slittare sul pavimento. La parte inferiore deve essere ruvida e antiscivolo. Se avete un tappetino che vi piace particolarmente ma non è nato come scendi doccia, quindi non è antiscivolo, potete ricorrere ad un semplice e facile trucchetto. Prendete una confezione di silicone e create, nel retro del tappeto, una serie di onde con il beccuccio del tubetto di silicone: più fitte sono, meglio è! In questo modo potrete utilizzare il vostro tappeto preferito anche in bagno.

Releated Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *