Una doccia perfetta per ogni momento

La vasca da bagno è stata ormai soppiantata dalla cabina doccia a causa degli ambienti sempre più piccoli. Se da una parte fare la doccia è veloce, ritemprante, pratico e più igienico, dall’altro può essere scomodo per svolgere alcune funzioni, in particolare per le donne.

Quando la cabina doccia diventa una SPA

Sono tante le vignette che ironizzano sulla lunghezza delle donne a fare la doccia, ma i motivi che trattengono il sesso femminile sotto il getto dell’acqua, sono diversi. Il primo è che fare il bagno non è solo una questione mirata all’igiene personale, ma è un vero e proprio rito di bellezza e relax.

La maschera al viso, quella ai capelli, lo scrub per il corpo, la ceretta black wax per combattere gli odiosi peli che si presentano ovunque, il massaggio alla cervicale, sono tutti i riti che accompagnano la donna sotto la doccia.

Una doccia a prova di donna

In effetti i box doccia andrebbero testati dalle donne per esser sicuri che siano veramente comodi. Per incominciare deve avere la giusta ampiezza: 60×60 diventa veramente impossibile da gestire. Ovviamente se lo spazio è poco ci si deve accontentare, non c’è altro da fare, ma se potete allargarvi un po’, osate con un bel piatto doccia rettangolare: il più comodo in assoluto. I piani quadrati, per quanto grandi, si sfruttano male e quelli semicircolari, visivamente molto belli, sono molto più ingombranti. Un bel rettangolo 80×120 è il massimo, ma anche la versione 80×100 è molto comoda. Per prima cosa il box deve potersi chiudere su tutti i lati in modo da potersi lavare tranquillamente senza la paura di schizzare acqua in tutto il bagno. Poi serve un bel soffione multifunzione, per poter modulare il getto a proprio piacimento. Le cose più importanti, però, sono due: una seduta e un capiente porta accessori.

Potersi sedere aiuta a svolgere tutte quelle attività mirate alle gambe e ai piedi senza correre il rischio di scivolare: massaggio, depilazione, scrub, pulizia unghie. Per sicurezza è sempre bene munire il vano doccia di maniglioni dove potersi aggrappare: le cadute durante il bagno sono uno degli infortuni domestici più diffusi. Il porta accessori serve per contenere tutto quello che può essere utile durante il rito giornaliero: shampoo, balsamo, bagnoschiuma, spugna, spazzoline, barattoli vari, così da avere tutto a portata di mano, senza dover uscire dalla doccia. Questa sì che è comodità.

 

Releated Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *