Napoli: è il turno di Anguissa e Ounas

I due giocatori in campo per ridare smalto a centrocampo e attacco

Il ritorno di Zambo Anguissa, pronto a riconfermarsi titolare proprio dove si era fermato. Domenica, il camerunese potrà riprendere il suo posto da titolare nel centrocampo del Napoli proprio al Meazza, lì dove si era fermato il 21 novembre, nella gara contro l’Inter a casa di una lesione all’adduttore. In tutto ha saltato tre partite in campionato e due in Europa League. Si è poi rivisto nel secondo tempo contro l’Empoli, subentrando a Demme. A metà campo si è subito notata la sua impronta, anche se con una condizione atletica inevitabilmente ridotta. Comunque caratterizzato da qualità e sostanza nell’impostazione del gioco, ma anche una proficua presenza in fase di copertura. Con la parentesi un po’ deludente di essersi trovato sul rimbalzo che ha portato il pallone alla capocciata di Cutrone al gol vittoria dei toscani. Il 26enne giunto a fine agosto in prestito dal Fulham, con il Napoli che ha diritto di riscatto, si è dimostrato subito importante per la squadra di Spalletti. Il suo stop ha avuto riflessi notevoli, così il suo ritorno assicura nuova fiducia sulle opportunità degli azzurri, a partire dal big-match col Milan. Anguissa rappresenta il perno fondamentale della squadra, capace di garantire qualità e copertura difensiva, doti che il suo infortunio sono state bloccate. Il camerunese è pronto però a riprendersi il suo posto da titolare che aveva guadagnato grazie alle sue ottime qualità.

Se oltre allo sport ti piacciono i giochi online, in questo sito potrai trovare bonus senza deposito poker

Adam Ounas nelle vesti di titolare

Nelle emergenze delle ultime settimane non si è lasciato sfuggire la sua occasione neanche Adam Ounas. Il giocatore, domenica, ha disputato la sua prima gara da titolare in campionato dopo sette spezzoni intervallati a causa di problemi muscolari. Giovedì aveva avuto spazio dal via per la prima volta anche in Europa League. Con il Leicesteri, il gol segnato a Varsavia contro il Legia. Ounas è stato collocato nelle trequarti, partendo da una posizione centrale. Tra le varie pause ha anche espresso anche delle giocate di valore. In estate stava per essere ceduto alla squadra del Marsiglia, trasferimento che è stato poi bloccato all’ultimo. Dal 2017 nell’orbita Napoli, dopo le tappe in prestito con Nizza, Cagliari e Crotone. Tutto questo gli è servito per crescere e per maturare. E anche per farsi trovare pronto alla chance che Spalletti gli sta dando per poter emergere con il Napoli. Come soluzione aggiunta sul fronte offensivo. E finalmente anche da titolare. Spalletti vuole quindi dargli fiducia. Ounas, dal canto suo, può dare a Spalletti, un modo per cambiare tatticamente la squadra, che senza i migliori andrà reinventata per adattarla alla situazione che ha a disposizione, in questo momento non ottimale per via dei vari infortuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *