Consigli e idee per arredare il bagno

Come scegliere gli arredi giusti per il bagno

La scelta dell’arredo giusto per il bagno e per la lavanderia dev’essere fatta con un criterio ben definito. A volte si ha la tendenza a sottovalutare la progettazione di queste stanze, sia in merito alla predisposizione di alcuni elementi chiave, come i sanitari ed il piano doccia, che per quanto riguarda la disposizione dei mobili e degli arredi al loro interno.

Quali sono alcune linee guida che dovremmo tenere presente quando andiamo ad arredare un bagno?

Uno stile adatto allo spazio

La prima cosa che dobbiamo valutare è lo stile che vorremo utilizzare. Sui cataloghi di design possiamo farci un’idea di quanto le scelte possano essere svariate. Oltre ad essere dettate dai nostri gusti, esse devono tener conto di alcuni fattori. Uno su tutti, è lo spazio che avremo a disposizione.

Lo stile classico è intramontabile, considerato da moltissimi come lo stile per eccellenza. E’ caratterizzato da mobili da appoggio, di solito di colorazione più scura, e che presentano delle linee più voluminose e ricercate. Una stanza da bagno piuttosto grande può accogliere benissimo questo stile, mentre una più piccola rischierebbe di apparire troppo satura.

Gli stili moderni sono invece più sobri, con dei tagli minimal ed essenziali. Sono caratterizzati da mobili e sanitari sospesi, e rendono l’ambiente ancora più luminoso e spazioso.

L’importanza della luce

Uno degli aspetti a volte trascurati è la luce, una delle caratteristiche chiave di questa stanza, che è anche quella preposta alla cura del proprio aspetto. L’ideale è utilizzare un’illuminazione ambientale dimmerabile che ci consenta variare l’intensità della luce. Non dimentichiamo un punto luce che illumini la zona dello specchio. Lo specchio è un elemento imprescindibile sia per la sua funzionalità primaria che per la capacità di donare luminosità ed una prospettiva più larga e spaziosa dell’ambiente.

Combinare funzionalità ed estetica

Tener conto della funzionalità. Questa solitamente è la stanza che solitamente accoglie anche i prodotti per la pulizia, ma anche la zona lavanderia. Tenere in vista, magari appoggiati in un angolo del pavimento o in altre zone del bagno questi prodotti assieme ad altri accessori per la pulizia non è davvero l’ideale per l’aspetto estetico, che si presenterà sciatto e disordinato.

Tra gli arredi lavanderia più apprezzati vi sono le colonne attrezzate con ante e sportelli richiudibili, utilissime per disporre al loro interno panni da lavare, asciugamani, detersivi ed altri accessori utili. Se lo spazio a disposizione è ridotto potremmo optare per una mensola chiusa al posto di un mobiletto per riporre i detersivi.

Anche il lavatoio dev’essere abbastanza capiente per facilitare l’operazione di prelavaggio dei capi. I modelli con tavoletta removibile permettono di utilizzare quest’ultima all’occorrenza e di incastrarla nuovamente all’interno del lavabo stesso, senza doverla lasciare appoggiata da qualche altra parte.

Parliamo un attimo della lavatrice e dell’asciugatrice, due tra gli elettrodomestici più ingombranti. Una soluzione ottimale per nasconderle alla vista e per sfruttare lo spazio in altezza è un mobile a colonna richiudibile con delle ante. Il concetto è che nel bagno moderno nulla è lasciato al caso ma ogni cosa ha il suo posto ben definito, e questo indipendentemente dallo stile che sceglieremo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *