Arredare con la luce: spazio ai lampadari

Per arredare con gusto la propria casa non basta solamente scegliere lo stile di tessili e mobili, ma ogni singolo elemento deve essere in armonia con l’intero l’ambiente. I lampadari moderni escono fuori dagli schemi strettamente funzionali, diventando dei veri e propri complementi d’arredo. Vestono di luce gli interni e gli esterni creando un’atmosfera confortevole e regalando un tocco di personalità.

Lampade e lampadari: funzionalità e diverse tipologie

Lampade e lampadari trovano la loro collocazione in più spazi all’interno di un appartamento di varie dimensioni. Hanno la funzione di illuminare gli ambienti, garantendo la giusta atmosfera, senza creare fastidiose zone d’ombra che potrebbero limitare o impedire l’esecuzione delle normali attività del quotidiano, come cucinare, studiare, leggere, cucire.

Da qualche anno, il mercato dell’illuminotecnica si occupa anche dello stile di lampade e lampadari, offrendo infinite soluzioni a prezzi accessibili a tutti, realizzate con materiali innovativi e dal design unico che valorizzano qualsiasi arredamento.

Ogni ambiente deve avere la giusta illuminazione senza penalizzare l’estetica. Solitamente, la regola base suggerisce di posizionare un punto luce ogni 20 metri quadri, ma ovviamente la collocazione dipende dal tipo di potenza, dal design e dalle dimensioni occupate. Per cui, non di rado, oltre al lampadario in sospensione, spesso si è costretti a ricorrere alle comode e raffinate applique oppure alle lampade a terra o piantane.

Quello che comunemente viene chiamato lampadario è, in realtà, una lampada a sospensione ma non è detto che sia la soluzione più adeguata per illuminare qualsiasi ambiente. Per cui bisogna chiarire il concetto valutando altre possibili varianti:

  • Lampade a sospensione: appartengono a questa categoria tutti quei punti luce che pendono dal soffitto trattenuti da un cavo elettrico.
  • Lampade a muro o a soffitto: il corpo illuminante è direttamente attaccato alla superficie d’interesse. Ne sono un esempio pratico le applique.
  • Lampade da terra o piantane: si sostengono da sole e sono in grado di regolare l’intensità del fascio di luce nella stanza.
  • Lampade da tavolo: si posizionano su una scrivania o un tavolino e illuminano solo l’area d’interesse. Anche in questo caso, è possibile regolarne l’intensità.

Arredare con lampade e lampadari

Lampade e lampadari moderni sono dei perfetti complementi d’arredo per l’illuminazione per spazi interni. Regalano un tocco di classe, originalità, personalità e stile all’ambiente. Ogni spazio ha la sua estetica e la sua funzionalità, per cui è importante scegliere il giusto elemento per non creare disarmonie con il mobilio e coi tendaggi.

Per non commettere errori di stile, ci si può orientare in questa maniera:

  • camera da letto: per arredare con gusto la stanza, mantenendo un’atmosfera intima e riservata, è possibile optare per lampadari in sospensione o a soffitto, applique, plafoniere e abat-jour che emanano una luce rilassante e di media intensità, adatta all’ambiente;
  • cameretta: la stanzetta dei bambini o dei ragazzi deve essere provvista di punti luce in grado di offrire una corretta luminosità, per consentire di svolgere tutte le attività quotidiane come lo studio o il gioco, senza dover sforzare la vista. Oltre ad un lampadario da soffitto che distribuisce la luce a 180°, è possibile optare per una lampada da scrivania che illumini intensamente lo spazio ridotto del tavolo. Vicino al letto, al muro, è preferibile fissare un’elegante applique o posizionare un abat-jour sul comodino;
  • salotto: insieme alla cucina, è l’ambiente più frequentato dalla famiglia e sfruttato per accogliere gli ospiti. Un semplice lampadario sarebbe una scelta troppo ovvia e quasi priva di stile. Per cui, si può giocare con più tipologie di lampade per creare più punti luce. Ottime le applique, le piantane o una lampada da appoggio da sistemare su un tavolo o una scrivania. Semplici da gestire, regalano una maggiore illuminazione in tutta la stanza, con la possibilità di creare l’atmosfera giusta qualora si decida di leggere un buon libro o di vedere un film tutti assieme con tecnologia Home Theatre;
  • cucina: come il soggiorno, necessita anch’essa di più punti luce. Un lampadario a sospensione posizionato al centro della stanza va ad illuminare l’area living mentre altre luci di supporto diffondono il fascio di luce a 360° sul piano di lavoro al fine di evitare fastidiose zone d’ombra. In alternativa, è possibile posizionare dei praticissimi ed economici LED sottopensili;
  • bagno: l’ambiente richiede una luce uniforme, soprattutto nell’area che interessa le immediate vicinanze del lavandino, in modo da consentire una più semplice esecuzione delle attività del quotidiano, come radersi o truccarsi. È meglio optare per la tradizionale plafoniera a soffitto associata a una buona illuminazione dello specchio e a delle comode applique;
  • ingresso e corridoi: queste aree costituiscono il passaggio da un ambiente all’altro. Erroneamente considerate di scarsa importanza, vanno invece valorizzate con dei faretti a muro oppure a soffitto preferibilmente con tecnologia a LED. Per un arredamento classico, meglio optare per delle soluzioni di stile.

Lo stile dei lampadari e delle lampade

Per arredare con stile è importante anche valutare le dimensioni di un elemento illuminante. Salotto e sala da pranzo ammettono lampadari anche di una certa importanza, purché la grandezza e l’altezza dei vani lo consentano. In caso contrario, si andrebbe a mortificare tutto l’ambiente e il lampadario perderebbe di valore. Qualora il soffitto dovesse essere inferiore ai 3 metri di altezza, meglio optare per più elementi a sospensione ma piccoli.

Per una corretta illuminazione, usufruendo contemporaneamente di una riduzione dei consumi in bolletta, è possibile utilizzare la tecnologia a LED. L’illuminazione contemporanea si orienta su lampade di questo tipo che non si limitano a distribuire solo la luce fredda ma anche di tipo caldo. Oltre ad essere particolarmente economiche, hanno una lunga durata e i costi di manutenzione sono pari a zero. Il corretto uso di lampade e lampadari migliora l’estetica di qualsiasi ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *