Coibentazione dei cassonetti e infissi di qualità: ecco come risparmiare sulla bolletta

 

Se intendi migliorare l’efficienza della tua casa e, di conseguenza, favorire il risparmio in bolletta, è possibile prendere provvedimenti al fine di ottimizzare l’isolamento termico in casa, così da evitare dispersioni e far funzionare i riscaldamenti inutilmente. L’isolamento è la risposta più logica per coloro che desiderano creare un ambiente dove si sta bene, sano, confortevole, oltre che essere una giusta strategia per evitare sprechi, cosa che giova di fatto anche all’ambiente in termini di risparmio energetico e di diminuzione della produzione di anidride carbonica. Insomma, a conti fatti, la coibentazione di casa ha molti vantaggi per sé e per gli altri.

Quando parliamo dell’isolamento di casa sono tanti gli elementi da prendere in considerazione, molti di più di quelli che si potrebbero immaginare. La dispersione di calore avviene infatti attraverso più canali: gli infissi in primis, ma anche il cassonetto della tapparella, i pavimenti e le pareti a volte e anche il soffitto. Quando si va a coibentare la casa è necessario intervenire su tutti i punti ovviamente, per non rendere vani i lavori. Ci sono test che permettono di vedere visivamente i punti critici di un’abitazione: diversi colori indicano i punti di maggiore dispersione ed è lì che è opportuno andare ad intervenire.

Come si procede all’isolamento di una casa?

Il primo passo per coibentare casa è quello di isolare il perimetro dell’immobile con materiali isolanti. Le case nuove all’esterno sono dotate del cosiddetto “cappotto”, quelle datate possono tuttavia non esserne fornite, ma è possibile procedere all’isolamento comunque. Il cappotto è la copertura d’isolamento che viene inserita lungo le pareti che guardano all’esterno, altre tipologie di protezione verranno messe eventualmente anche lungo le pareti di perimetro interne, sul soffitto e sul pavimento.

Fondamentale è considerare anche l’area dell’infisso: l’infisso, i vetri, il cassonetto se presente. Una buona azienda che si occupa di servizi di riparazione e sostituzione di serramenti e infissi saprà aiutare nella scelta dei migliori infissi che sappiano unire il gusto estetico ad un buon isolamento, occupandosi anche eventualmente di coibentare il cassonetto.

L’operazione di coibentazione la si può fare anche in un singolo appartamento di un condominio, così come in una casa singola. In ogni caso questo genere di operazioni consentiranno di mantenere il calore (o il fresco) generato dai dispositivi termici e di raffrescamento che, di conseguenza, funzioneranno per meno tempo, consentendo certo un gran risparmio nel tempo.

La nostra responsabilità relativamente ai consumi energetici

La riduzione dei consumi di energia è anche responsabilità di chi abita la casa: lo spreco infatti potrebbe esserci anche in una casa ben coibentata. Per evitare sprechi è bene prestare attenzione alle proprie abitudini quotidiane, cercando di abituarsi ad evitare determinati comportamenti. Impostando il riscaldamento in orari intelligenti per esempio si potrà evitare spreco: se si è fuori tutto il giorno basterà impostare l’accensione un paio di ore prima. Se si è soliti spalancare le finestre al mattino ad un certo orario, è inutile che in quel momento i riscaldamenti siano in funzione: meglio accenderli successivamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *