Terrazzo e giardini da invidia, ecco alcuni suggerimenti utili

È il sogno di tante persone: avere un terrazzo e un giardino (o anche uno solo di essi) per poter godersi l’estate stessa stress e rilassarsi all’aria aperta. Per chi ha la fortuna di veder realizzato questo sogno, c’è, però, una piccola difficoltà da superare: rendere questi spazi davvero belli e particolari.

Ecco alcuni suggerimenti utili.

Nel giardino inserire un po’ di verde

Un giardino senza il verde è come se non esistesse. O, meglio, deve essere chiamato in un altro modo. Deve esserci necessariamente dello spazio dedicato ad alberi, fiori e piante. Senza particolari distinzioni tra essi. E se si soffre di allergia si deve fare di necessità virtù.

Un giardino senza la presenza cospicua del verde non può assolutamente definito come tale ed è semplicemente un prolungamento della propria abitazione. Invece, soprattutto se si abita in città, il giardino può costituire quell’oasi lontano dal traffico e dai rumori che ci sono ogni giorno nelle metropoli.

Non basta, però, seminare qualche pianta oppure lasciar fare alla natura sulla crescita della vegetazione. È fondamentale avere il pollice verde perché, comunque, il giardino per poter rifiorire come dovrebbe ha bisogno di un’attenzione quotidiana.

Se ci si prende cura di esso, il giardino ‘ringrazierà’ facendo fare bella figura.

Sul terrazzo e nel giardino l’illuminazione può fare la differenza

Non di rado è possibile trovare negli spazi esterni della casa una lampada a sospensione in ceramica o tutti quegli oggetti che servono per dare una illuminazione ottimale. Oggi la luce non serve solo per illuminare ma, attraverso un gioco di effetti e ombre, è possibile creare delle vere e proprie opere d’arte che stupiscono tutti gli ospiti. Addirittura, con un pizzico di fantasia, è possibile anche cambiare immagini a seconda dell’angolatura e della posizione del proprio ospite.

La crescita della spesa riguardante l’illuminazione, quindi, va vista proprio in questo ambito poiché l’illuminazione stessa permette di valorizzare i propri spazi. Rendendoli più grandi, più belli e perfino più colorati.

Creare dei piccoli angoli relax ad hoc

Ogni giardino che si rispetti ha almeno una di queste due cose: la piscina e il gazebo. Se per la piscina le cose sono un po’ più complicate tra spese per acquistarle, tempo di manutenzione, spese per poter renderla sempre pulita, per il gazebo le cose sono molto più semplici.

Oggi l’offerta sui gazebi è davvero tanta ed è praticamente impossibile non trovare il modello che è adatto alla propria abitazione. I gazebi costituiscono un aspetto fondamentale in un terrazzo – che ovviamente dovrà essere abbastanza grande – e in un giardino poiché donano quel tocco in più rispetto al classico riposo che si può fare sul divano.

Un conto è, infatti, chiacchierare con amici in un giardino immerso nel verde, in un gazebo, con un drink in mano e un altro è farlo nelle quattro mura del proprio immobile.

In particolare, se fuori è bel tempo, sarebbe davvero un peccato non approfittare del giardino. Anche perché installare un gazebo è relativamente semplice. Così come facile è anche la sua personalizzazione. Senza dimenticare che, oggi, rispetto al passato, i gazebi sono anche resistenti alle intemperie e non è necessario che in inverno o in autunno debbano essere rimossi.

Rendere non replicabile quegli spazi

Quante volte è capitato di vedere terrazzi e giardini sì belli ma tutti uguali? Ecco, in questo caso è fondamentale la diversificazione. Ogni angolo della propria casa, quindi anche degli spazi esterni, deve raccontare del proprietario, delle sue passioni, di ciò che ama.

Se, ad esempio, nel gazebo ci sono delle foto di viaggi, presumibilmente a quella persona piacerà viaggiare. Ecco, questo vuol dire raccontare del proprio ‘io’, della propria personalità. E quando si personalizza uno spazio, quest’ultimo non è ovviamente replicabile.

Si può andare da gazebi, tavoli e sedie con uno stile particolare oppure che abbiano delle immagini di un attore/sportivo a cui si è particolarmente affezionati. Un aspetto che troppe volte viene sottovalutato ma che, poi, alla lunga fa la differenza.

E pensare che rendere il giardino ‘non replicabile’ richiede un esborso economico molto ridotto rispetto al prepararlo con tutti oggetti ‘standard.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *